Mercoledì 16 Ottobre 2019
 News  Archivio news  2019  Ottobre  Bando Servizio Civile 2019 
La Carità non finirà   versione testuale
Il progetto della Caritas Diocesana di Napoli per il Servizio Civile 2019 - Mercoledì 2 ottobre l'open Day nella sede della Caritas

Il 4 settembre 2019 il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio Civile Universale ha emanato un Bando volontari per la selezione di 39.646 giovani da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all'estero.
La Caritas di Napoli è presente con il progetto “La Carità non finirà”.

    Area di intervento: Adulti e terza età in condizione di disagio

Posti a disposizione: n. 30 posti (così suddivisi: 24 a Napoli, 2 posti a Torre del Greco, n 4 posti a Torre Annunziata)
Durata: 12 mesi
In allegato il Bando ed il progetto LA CARITA’ NON FINIRA’ 
 

    Mercoledì 2 Ottobre  alle ore 10.00 presso la sede Caritas In Via P. Trinchera n. 7 - Napoli

Tale incontro servirà per illustrare compitamente le attività di ciascuna sede, affinché la si possa scegliere in maniera consapevole.


Per informazioni rivolgersi all’Ufficio del Servizio Civile della Caritas diocesana di Napoli allo 081/5574260 o recarsi direttamente presso il suddetto ufficio in Largo Donnaregina n.23-Napoli dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.
 
La scadenza per le domande da parte dei giovani è GIOVEDI’ 17 OTTOBRE 2019 alle ore 14.00. Tutte le informazioni tecniche sul Bando sono disponibili sul 
sito del Servizio Civile.
Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo 
https://domandaonline.serviziocivile.it.  
Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:
  1. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale 
  1. agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.
 
 
  1. I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.
 
Attenzione: Le domande trasmesse con modalità diverse da quella indicata non saranno prese in considerazione. Non si possono presentare domande per posta, via e-mail, via fax o a mano. Non è possibile presentare domanda per più di un progetto. Tuttavia, il sistema consente di "salvare" la domanda, di modificarla e di presentarla successivamente. A quel punto la domanda sarà definitiva.
 
Possono presentare domanda coloro che posseggono i seguenti requisiti:
non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.
 
 Non possono presentare domanda i giovani che:
  • appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile nazionale o universale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
  • abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando.
Possono presentare domanda di servizio civile i giovani che, fermo restando il possesso dei requisiti di cui al presente articolo:
§  abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
§  abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
§  abbiano già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani”, nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace.
Gli operatori volontari impegnati, nel periodo di vigenza del presente bando, nei progetti per l’attuazione del Programma europeo Garanzia Giovani o nei progetti per i Corpi civili di pace possono presentare domanda ma, qualora fossero selezionati come idonei, potranno iniziare il servizio civile solo a condizione che si sia intanto naturalmente conclusa – secondo i tempi previsti e non a causa di interruzione da parte del giovane – l’esperienza di Garanzia Giovani o dei Corpi civili di pace.
stampa