Mercoledì 16 Ottobre 2019
versione accessibile  |  mappa del sito  |   contatti
newsletter
 Rassegna Stampa  Rassegna Stampa : da 'Nuova Stagione' del 12 giugno 2011  
Rassegna Stampa : da 'Nuova Stagione' del 12 giugno 2011    versione testuale
Insieme è più bello.
Insieme è più bello.
(l’Azione Cattolica dei Ragazzi a Scampia per la festa diocesana degli incontri)
 
 
 
di Maria Rosaria Soldi
Volti di ragazzi dai sorrisi contagiosi,
urla festose e canti armoniosi hanno
colorato di gioia Piazza Giovanni Paolo
II, la meravigliosa piazza di Scampia,
dove sabato 4 giugno l’Azione Cattolica
dei Ragazzi della diocesi di Napoli si è
ritrovata per concludere il suo percorso
formativo con la Festa diocesana degli
Incontri. Circa cinquecento ragazzi dai
3 ai 14 anni, accompagnati dai loro educatori
e da tanti genitori hanno dato
una grande testimonianza di fede e
amicizia in un territorio di periferia di
una bellezza straordinaria ma purtroppo
ancora oggi poco conosciuto perché
occultato da tanti mali che spesso prevalgono
ai nostri occhi. “Insieme è più
bello”, non un semplice titolo, uno slogan,
ma un dono vissuto, sperimentato
e condiviso attraverso l’incontro tra diverse
generazioni e diverse realtà.
Parrocchie provenienti dai diversi decanati
della diocesi, ragazzi di diverse
età, genitori, sacerdoti ed educatori
hanno condiviso la gioia più grande di
appartenere alla chiesa, la gioia più
grande di stare con Cristo, l’Amico che
rende bella la nostra vita. Lo sottolinea
anche il cardinale Sepe, che nel suo
messaggio inviato ai ragazzi in occasione
di questo incontro scrive: “Stare
insieme e volersi bene, come Gesù ci ha
voluto bene, è una testimonianza di fede
e di speranza. Vi esorto ad accogliere
il Vangelo con gioia per essere missionari
gioiosi del Signore Risorto e testimoniare,
con la Vostra bella vita, che
insieme si cresce meglio”.
Un’occasione di incontro, di festa, di
confronto e di condivisione, ma anche
un momento formativo e di crescita
quello della festa degli incontri, che ha
visto i ragazzi alla scoperta dei propri
talenti da mettere a servizio degli altri
per il raggiungimento del bene comune.
E ad essere coinvolti in questo pomeriggio
di festa sono stati anche i genitori,
per i quali è stato riservato un momento
formativo specifico curato e preparato
dal Settore Adulti dell’Azione
Cattolica. Una festa che ha reso proprio
tutti protagonisti, ciascuno nel proprio
ruolo e a propria misura. E un ruolo importante
lo hanno avuto certamente coloro
che hanno reso possibile questo
momento, dalla polizia municipale ai
giovanissimi volontari e al Comune di
Napoli, a cui va il ringraziamento
dell’AC di Napoli tutta. E ad accompagnare
il percorso della giornata, la figura
di un grande testimone, il beato
Giovanni Paolo II, che nel 1990 ha pregato
dalla collinetta del parco di
Scampia, incoraggiando gli abitanti a
non aver paura. “Le parole di quel giorno
risuonano in modo forte e chiaro ancora
oggi e ci esortano all’impegno costante
e quotidiano” dice don
Francesco Minervino, decano dell’VIII
decanato, nel raccontare di quel giorno
del 1990. A conclusione della festa viene
rilasciata ai ragazzi una piccola immagine
del Papa, segno di voler seguire
l'esempio di un Papa che è stato uomo
di grandi valori, testimone del Vangelo
nella vita, premuroso padre della chiesa
e fedele amico di ragazzi, giovani e
adulti.
stampa questa pagina invia ad un amico