01 gennaio 2010 – Solennità di Maria SS. Madre di Dio

Giornata mondiale della Pace -in allegato l'Omelia del Cardinale Sepe

Distinte Autorità,
Cari Fratelli e sorelle,
Nel primo giorno del nuovo Anno, la Chiesa ci fa celebrare la più grande solennità dedicata alla Vergine Maria.
Maria è Madre di Dio perché l’ha generato e l’ha portato nel suo seno, per nove mesi. Colui che è all’inizio di ogni vita ed ha portato la vita al mondo, è stato da lei accolto nel cuore e nel corpo e, per tutta la vita, in ogni momento, lo ha custodito con amore e totale dedizione.
Madre di Dio, Maria è diventata anche Madre di ciascuno di noi che, nel Battesimo, siamo stati incorporati a Cristo e siamo diventati sue “membra”. Nutrendoci del suo corpo nella comunione eucaristica, diventiamo corpo di Cristo. Per cui Maria, Madre del Capo, è anche madre di tutto il corpo. Ecco allora perché misteriosamente ma realmente possiamo dire che tutte le membra del corpo hanno Maria per madre: Maria è anche Madre nostra.
Questo ci mostra come sia giusto e doveroso che ricorriamo a lei con le nostre preghiere di figli: nessuna madre lascia solo il suo figlio, specialmente quando è in difficoltà.
 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail