Convegno: Quale giustizia?

Gli studenti incontrano il mondo del carcere

Convegno
Napoli, Auditorium Salesiano «Salvo D’Acquisto», Via Morghen, 58
22 marzo 2017, ore 10

«Quale giustizia? Gli studenti incontrano il mondo del carcere» è il titolo del convegno, organizzato dal Laboratorio didattico degli insegnanti di religione nelle scuole secondarie della diocesi, al termine di un’articolata attività didattica sviluppata in diversi istituti e licei di Napoli e provincia, che ha visto il coinvolgimento di oltre duemila studenti e ha posto al centro della loro attenzione la complessa e drammatica realtà del pianeta carcere: dei detenuti, delle loro famiglie, delle vittime, degli addetti ai lavori, del volontariato… L’incontro con le persone detenute e con chi sta loro accanto, come i cappellani nelle carceri e i volontari dentro e fuori i penitenziari, è stato posto al centro del percorso didattico e formativo proposto agli studenti. È per questo motivo che le scuole hanno organizzato visite a centri per detenuti, come la casa di accoglienza per persone agli arresti domiciliari “Liberi di volare ONLUS” della pastorale carceraria di Napoli, e incontri e convegni nelle diverse scuole. Al convegno, i primi a prendere la parola saranno gli studenti presenti, in rappresentanza della propria scuola, con un prodotto realizzato sul tema, come «saggio» dell’intero lavoro realizzato. Ci sarà chi canterà un testo scritto e musicato dalla propria classe sul tema, o semplicemente chi canterà canzoni note e si esibirà in coreografie; chi renderà conto di una piccola indagine, fatta tra i propri compagni di scuola, su come si guarda ai «detenuti» e su ciò che di solito si pensa di loro. Ci sarà, poi, chi presenterà attraverso un video o altri prodotti digitali il proprio punto di vista sul tema, o chi renderà conto di incontri e interviste fatte a persone impegnate in questi ambiti, e, ancora, chi racconterà, attraverso immagini, parole, suoni, storie di persone con esperienze drammatiche di carcere alle spalle. Gli studenti degli Istituti comprensivi Capuozzo (Na), Casanova-Costantinopoli (Na) e G. Falcone (Volla), dell’I.T.I. G. Ferraris (Na), dell’I.T. Torrente (Casoria) e dei Licei Artistico (Na), De Bottis (Torre del Greco), R. Caccioppoli (Na), V. Emanuele (Na), I. Kant (Melito), G. Mazzini (Na), J. Sannazaro (Na) e P. Villari (Na), dopo aver presentato i propri lavori, dialogheranno e si confronteranno con funzionari dell’istituzione penitenziaria di Poggioreale, con don Franco Esposito, cappellano a Poggioreale e responsabile della pastorale carceraria della chiesa di Napoli, e con una persona detenuta in regime di semilibertà. Porterà il suo saluto don Francesco Rinaldi, direttore della pastorale scolastica a Napoli. Sono state invitate e sono attese per un loro intervento la dr. Luisa Franzese, direttore USR Campania, e la dr. Anna Maria Di Nocera, Ufficio Aggiornamento e Formazione USR Campania. L’iniziativa si colloca nel quadro degli accordi intercorsi tra MIUR e Caritas italiana, sottoscritti con il protocollo d’intesa del 30 aprile 2014, finalizzato a promuovere l’ «Educazione alla pace, alla mondialità, al dialogo, alla legalità e alla corresponsabilità attraverso la valorizzazione del volontariato e della solidarietà sociale».
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail