S. Maria di Loreto

Fondata nel 1537 dal protonotario Giovanni de Tappia grazie alla raccolta di elemosine elargite dai napoletani, l'Istituto era destinato ad accogliere orfani di entrambi i sessi per dare loro un ricovero e un’istruzione cristiana.

Dopo la morte del fondatore, l'istituto fu retto da sette Governatori laici e ospitava nel 1550 cento ragazzi e una trentina di ragazze. Considerato più un monastero che un Conservatorio, la sezione femminile vedeva la presenza di ragazze, vestite di bianco, chiamate monache orfane, che contribuivano con lavori di seta o di cucito al proprio mantenimento.

Fu inserito nel novero dei monasteri soppressi da Alfonso Carafa, che collocò le orfane all’Annunziata. Il Conservatorio maschile restò invece e fu affidato alla guida dei padri comaschi  divenendo uno dei quattro conservatori musicali di Napoli trasferendosi poi a S. Pietro a Majella. L’edificio fu adibito nel 1817 ad Ospizio per vecchi e bambini storpi; nel 1834 esso divenne sede dell’ancora esistente Ospedale Loreto.

a.v.


📍Quartiere: Mercato, Vico S. Giovanni, 19

 ☨  Tipologia: Conservatorio/Monastero per orfane e orfani

📅 Data di fondazione: 1537, Sopp. 1564

👤 Fondatore: Giovanni Tappia

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail