Il Cardinale Sepe riceve i candidati-sindaco di Napoli

l'Arcivescovo raccomanda l'osservanza dei valori etici e morali cui sono tenuti tutti i cittadini e in particolare chi ha il governo amministrativo e politico della comunità.

Il Cardinale Crescenzio Sepe sta ricevendo i candidati-sindaco che lo vogliono incontrare e lo fa con piacere perché lo trova importante  innanzitutto dal punto di vista umano ed anche perché si crea la possibilità di una riflessione sul futuro prossimo di Napoli.
Con tale spirito l’Arcivescovo ha incontrato il dott. Gianni Lettieri, il Rettore dell’Università di Salerno prof. Raimondo Pasquino e il Prefetto  dott. Mario Morcone. Con ciascuno degli ospiti, infatti, ha parlato della realtà sociale della Città, richiamando la loro attenzione e il loro impegno  sui punti nodali che riguardano il lavoro, i giovani, la sicurezza, l’assistenza e la solidarietà  per i più deboli.
Il Cardinale ha raccomandato loro di avere come principale riferimento-guida il perseguimento del bene comune e gli interessi nonché le attese della intera comunità, nell’osservanza piena e inderogabile dei valori etici e morali cui sono tenuti tutti i cittadini e in particolare chi ha il governo amministrativo e politico della comunità.
Nel corso dei singoli incontri ci si è anche soffermati sul ruolo delle varie componenti della società e sulla necessità di fare rete e di mettere in sinergia capacità, volontà, intelligenze, proposte e risorse, proprio come è nello spirito del Giubileo per Napoli da lui indetto e sul quale ha riscontrato l’adesione convinta delle Università e del mondo della cultura, dei sindacati e degli imprenditori, del mondo del lavoro e degli ordini professionali, delle organizzazioni di categoria e del mondo studentesco.
Il Cardinale a tutti i candidati ha rivolto e rivolge parole di incoraggiamento, invocando la benedizione divina innanzitutto sull’amata città di Napoli e poi su quanti si propongono come amministratori perché vengano illuminati nel loro proporsi, nel loro confrontarsi, nei loro comportamenti prima delle elezioni e dopo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail