Il dramma dei Migranti nel Mediterraneo

Il Cardinale Sepe convoca una riunione straordinaria dei vescovi della Campania

Lunedì 14 settembre 2015, ore 10.30, a Donnaregina,
 
PER UNA VALUTAZIONE DELLE INIZIATIVE GIA’ ASSUNTE IN CIASCUNA DELLE DIOCESI E PER PROCEDERE, ALLA PRESENZA DEL PREFETTO, DOTT.SSA GERARDA PANTALONE, ALLA RICOGNIZIONE DI ULTERIORI E NUOVE POSSIBILITA’ DI SOLUZIONI ABITATIVE DIGNITOSE DA DESTINARE ALL’ACCOGLIENZA DEI FRATELLI MIGRANTI.
 
“Nell’anno del Giubileo della Misericordia – sottolinea il Cardinale Sepe –  e sulla spinta delle continue, premurose sollecitazioni di Papa Francesco, che invita tutti a dare testimonianza dei sentimenti di appartenenza alla stessa comunità umana, come Vescovi della Campania e a nome della Chiesa cattolica locale sentiamo il dovere, civico e morale, di fare ogni ulteriore sforzo per accogliere e assistere i tanti naufraghi destinati a Napoli e alla Campania. E’ una grande tragedia umana quella che si va consumando nel Mediterraneo con intensità e drammaticità crescenti. Migliaia di migranti in cerca di libertà, di diritti e di futuro bussano ogni giorno alle porte di un Occidente che fa fatica ad aprire il cuore e le braccia. Non si contano, ormai, i naufraghi che perdono la vita nelle traversate della disperazione. Pesano sulle coscienze di tutta la comunità internazionale e gridano vendetta al cospetto di Dio quelle immagini sconvolgenti di morti innocenti. C’è il rischio, grave e preoccupante, di una assuefazione alla morte di tantissime persone che sfidano il pericolo e mettono a repentaglio la proprio vita per cercare e trovare una nuova vita, a dimensione veramente umana. Dobbiamo tutti fare appello alla nostra coscienza per aiutare i nostri fratelli che si fanno pellegrini per sfuggire alla guerra, alla oppressione, alla povertà e alla fame.
Noi Vescovi della Campania, pertanto, daremo continuità e più forza al nostro impegno, collaborando pienamente con le Istituzioni preposte, a partire dalla Prefettura, e  facendo della carità e fraternità i pilastri del nostro cammino pastorale in questo anno giubilare della misericordia.
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail