Inaugurata e benedetta oggi dal Cardinale Sepe la prima banca del latte materno in Campania, presso l’Ospedale Fatebenefratelli di via Manzoni.

Ospedale Fatebenefratelli - via Manzoni.

E’ il secondo intervento realizzato, quest’anno, con i fondi raccolti attraverso l’asta di beneficenza promossa dallo stesso Cardinale Sepe, come ogni anno da quando è a Napoli, e ospitata dal Centro Rai, con l’animazione appassionata di Nino D’Angelo e Lino D’Angiò.
Sempre quest’anno, a maggio, e con gli stessi fondi (106.500,oo euro circa) c’è stato l’altro intervento presso l’Ospedale Monaldi con l’acquisto dei lettini per il controllo neurologico dei nati prematuramente.
Può già  fornire ai neonati prematuri il latte donato da altre mamme. E’ attiva da oggi, a Napoli, ed è la prima in Campania. La struttura costituita all’interno del reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli è stata inaugurata dll’Arcivescovo alla presenza dei responsabili dell’Ospedale e dell’associazione Germogliare Onlus che ha curato dall’origine il progetto. Un progetto nato nel 2010, e che ha avuto una svolta a Natale 2012, con l’asta di solidarietà promossa dal Cardinale Sepe e realizzata con il Centro Rai di Napoli. Una parte di quei fondi raccolti (Euro 106.500,00), 50.000 euro sono stati infatti devoluti alla banca del latte (altri 55.000 euro sono stati utilizzati per realizzare due lettini attrezzati presso la Pediatria dell’Ospedale Monaldi). Grazie a questa donazione, e ai 15.000 euro raccolti in precedenza dalla onlus è stato possibile ora attivare questo centro che da oggi è a disposizione di tutte le terapie intensive neonatali della Regione. L’Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli ha curato la ristrutturazione e l’adeguamento dei locali e da oggi gestirà la struttura.
Attivato anche il sito internet www.mammanapoli.it, pagina web della Banca del latte partenopea. Qui si possono reperire informazioni sul funzionamento della struttura. In una sezione, poi, viene spiegato alle mamme che stanno allattando il proprio piccolo come diventare donatrici del latte in più. Personale specializzato andrà a casa della donatrice per spiegare le procedure di prelievo e di conservazione del latte. Alle mamme che parteciperanno a questo grande progetto di solidarietà verrà affidata una delle tiralatte acquistate grazie alla generosità di chi ha fatto donazioni al progetto e di chi ha acquistato o messo disposizione dell’asta di solidarietà promossa dalla Fondazione “In nome della vita” del Cardinale Sepe.
QUESTI I PROGETTI REALIZZATI, DAL 2006 AD OGGI, CON IL SOSTEGNO DEL CARDINALE SEPE E CON LA GENEROSITA’ DEI NAPOLETANIOspedale Pausilipon –  ristrutturazione, con tecniche e attrezzature di ultima generazione, del reparto che accoglie bambini leucemici, i quali possono interagire con personale e familiari;“Casa di Tonia”, residenza realizzata per accogliere e assistere giovani mamme, lasciate sole da partner e familiari avendo scelto la gravidanza e, quindi, la maternità (Tonia era una giovane mamma affetta da tumore, che preferì difendere la gravidanza e la nascita della bambina portata in grembo, rinunciando alla chemioterapia che avrebbe seriamente compromesso il tutto);asilo nido a carattere multietnico, che accoglie bambini di famiglie povere dell’area che ruota intorno alla “Casa di Tonia”;progetto “Aiutami a crescere” per “l’adozione di vicinanza” di bambini appartenenti a famiglie povere, che non dispongono neppure delle minime risorse finanziarie, necessarie per consentire ai figli di frequentare l’asilo e le scuole dell’obbligo;Ospedale Santobono – intervento a sostegno del progetto riguardante il risveglio dei bambini in coma;
  
Ospedale dell’Annunziata – Reparto Terapia Intensiva Neonatale “progetto ipotermia” per i bambini  a rischio di encefalopatie causate da asfissie neonatali subite durante il parto. Pediatria Ospedale Monaldi – Acquisto di due lettini attrezzati per la sorveglianza neurologica di bambini in terapia intensiva ( acquistati con il 50% dei fondi raccolti attraverso l’ultima asta di beneficenza (dicembre 2012) e inaugurati il 9 maggio di quest’anno). Ospedale Fatebenefratelli – Realizzazione Banca del Latte Materno (con il 50% dell’asta dicembre 2012, pari a euro 50.000)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail