Registrazione della prima Lectio Divina del Cardinale Sepe


Boom di contatti su Internet per la prima Lectio Divina che il cardinale Crescenzio Sepe ha tenuto in un Duomo di Napoli gremito di fedeli. Gli incontri, che proseguiranno per tutti i mercoledì di Quaresima, sono trasmessi in diretta sul portale www.chiesadinapoli.it grazie all’Agenzia Videocomunicazioni. Ieri sera sono stati raggiunti gli 11mila collegamenti nei 60minuti della lettura, un risultato che ha superato le aspettative e che ha mandato in crash il sistema. Già mercoledì prossimo sarà aumentata la capacità di ricezione e sarà ampliata la possibilità per gli utenti di collegarsi.
Il libro biblico che ha offerto gli spunti per la lectio divina, è il Levitico; è il terzo nell’ordine del Pentateuco ed è anche il meno conosciuto dai cristiani, che lo ritengono “sorpassato”, perché parla di molti aspetti della liturgia ebraica. Infatti, esso contiene le disposizioni per il culto e i sacerdoti, appartenenti alla tribù di Levi, donde il nome Levitico, avuto nella versione greca. Vi sono contenuti, tuttavia, ha spiegato l’Ar4civescovo di Napoli – molti particolari che aiutano a leggere meglio la nostra esperienza di credenti in Cristo, che ci ha amato e si è sacrificato per ciascuno di noi. Il Levitico, inoltre, è in stretta continuità con l’Esodo e con il mediatore Mosè, esaminato l’anno scorso in analoghe circostanze.
L’esperienza della lectio divina andrà avanti per gli altri mercoledì fino al primo aprile sempre nella Cattedrale ed in diretta su Internet.

condividi su