VENERDì SANTO: VIA CRUCIS DIOCESANA

Via Crucis con la realizzazione di 14 opere pittoriche dal vivo. In allegato il sussidio.

Sussidio per la Via Crucis clicca qui

 

Venerdì 29 marzo, alle 20.45, don Mimmo sarà in piazza del Gesù per la Via Crucis rivolta particolarmente ai giovani: i testi sono stati preparati dalla Consulta di Pastorale Giovanile e dai giovani partecipanti alla Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona, ispirandosi a quella celebrata con Papa Francesco. Durante la preghiera, alcuni street artist concluderanno il progetto artistico Street Crucis di 14 opere pittoriche tematiche, su supporto mobile, sulle stazioni della Via Crucis.

La scelta di piazza del Gesù Nuovo richiama il luogo in cui, durante i funerali del giovane artista Giovanbattista Cutolo del 6 settembre scorso, il nostro Arcivescovo, don Mimmo Battaglia, lanciò un forte appello ai giovani: «Se qualcuno un tempo ha detto “fuggite”, e qualcun altro oggi dice “scappate”, io vi dico: Restate! Restate! E operate una rivoluzione di giustizia e di onestà! Restate e seminate tra le pietre aride dell’egoismo e della malavita il seme della solidarietà, il fiore della fraternità, la quercia della giustizia!».

Street Crucis è un evento di creatività urbana che vede impegnati 14 artisti nella realizzazione live di opere pittoriche. L’evento, nato da un’idea di INWARD Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana e organizzato con Fabio Della Ratta in arte Biodipì, è promosso dall’Arcidiocesi di Napoli e prodotto da Coop4Art, grazie al supporto di alcuni sponsor. Gli artisti che hanno aderito all’iniziativa sono lo stesso Biodpì, Nuru B, Olivieri JSD, Ancelo191, Vittorio Valiante, Trisha, Antonio Sena, Teso 1, La 180, Carlo Latino 1785, Amed, Golaone, A_Mo e Dubbio, i quali prepareranno le proprie opere durante tutta la giornata del Venerdì Santo in Piazza del Gesù. Organizzazioni promotrici ed artisti esecutori operano a titolo gratuito. Dopo l’evento, le 14 opere saranno destinate a successive esposizioni e in ultimo donate a altrettanti istituti culturali della Campania.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail